Spese di Giustizia Anticipate
Print Friendly and PDF

Aggiornato al 30/6/2017

IN ATTESA AGGIORNAMENTO

Presso il Tribunale di Reggio Calabria è istituito, dal 19/6/2014, l’Ufficio Unico delle Spese di Giustizia Anticipate, chiamato a svolgere le attività propedeutiche al pagamento delle spettanze ex lege a favore di Ausiliari, Difensori, Custodi, Testimoni, GOT e Giudici Popolari, in materia sia civile che penale (definite Spese di Giustizia Anticipate dall’Erario).

I numeri del 2015

L’Ufficio Unico delle Spese di Giustizia Anticipate del Tribunale di Reggio Calabria, nell’anno 2015, ha gestito - in sintesi - i seguenti flussi di lavoro:

  • nr. 3.973 richieste di liquidazione, iscritte al SIAMM nel corso del 2015;

  • nr. 2.385 decreti di liquidazione ed ordini di pagamento, iscritti al Registro Modello 1/A/SG ed inviati per il pagamento all’Ufficio del Funzionario Delegato nel 2015;

  • € 5.334.390,82 quali somme complessivamente utilizzate, cioè pagate, nel 2015 dal Funzionario Delegato, di cui:
    1. gli importi di maggiore rilievo anticipati dall’Erario nel 2015 sono quelli corrisposti a favore degli Amministratori Giudiziari (nell’ambito penale dei “sequestri GIP” e delle Misure Patrimoniali di Prevenzione riguardanti beni e patrimoni sottratti alla criminalità organizzata), pari al 68,76% del totale;
    2. seguono, nell’ordine decrescente, le somme corrisposte ai Difensori del Patrocinio a spese dello Stato in materia civile e penale ed ai Difensori ad altro titolo, pari al 21,92% del totale;
    3. residuano, infine, le spettanze liquidate a favore - Altri - degli Ausiliari del Giudice diversi dall’Amministratore Giudiziario, quali i  Periti, i Consulenti, gli Interpreti, i Traduttori … …, nonché a favore dei Custodi, dei Testimoni, dei Giudici Popolari, dei GOT … …, pari complessivamente solo al 9,32% del totale.




Print Friendly and PDF