Convenzioni - Protocolli – Osservatorio sulla Giustizia
Print Friendly and PDF

 

In questa sezione sono fornite notizie utili in merito a Convenzioni e Protocolli d’intesa stipulati con il Tribunale di Reggio Calabria o ai quali si è aderito, di interesse e rilevanza anche esterni all’organizzazione ed al funzionamento dell’Ufficio, nonché ai “percorsi condivisi di buone prassi” tra la Magistratura di Questo Tribunale e l’Osservatorio della Giustizia Civile e Penale di Reggio Calabria.

Sul punto è opportuno fornire in via preliminare le seguenti precisazioni (aggiornamento in data 11/11/2016).

Ad eccezione dei protocolli d’intesa riservati a specifici settori del processo civile e penale che vengono ratificati dal Presidente del Tribunale, competente alla stipula ed alla sottoscrizione delle Convenzioni è il Magistrato Capo dell'Ufficio Giudiziario, solo al quale spetta il potere di impegnare l’Amministrazione nell’ambito dei rapporti convenzionali con altre Pubbliche istituzioni ed Enti equiparati.

In materia occorre distinguere gli accordi stipulati tra l’Ufficio Giudiziario e le Pubbliche Istituzioni ed Enti equiparati da quelli intercorsi esclusivamente con enti e associazioni di natura privatistica.

La prima tipologia (convenzioni tra Pubbliche Amministrazioni ed Enti equiparati) è disciplinata dall’art. 15 (che richiama anche l’art. 11/2°-3°c.) della Legge 241/1990 ("Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi") e, da ultimo, dall’art. 1/comma 787 della Legge 208/2015 (c.d. di Stabilità 2016), disposizioni sulle quali sono di recente intervenuti chiarimenti a cura dell’Amministrazione Giudiziaria Centrale con circolare 160067/2016 [Visualizza allegato Circ. MG_160067_2016], ai sensi delle quali:

  • le amministrazioni pubbliche possono sempre concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune; tali accordi debbono essere motivati e stipulati, a pena di nullità, per atto scritto, salvo che la legge disponga altrimenti;
  • ad essi si applicano, ove non diversamente previsto, i principi del codice civile in materia di obbligazioni e contratti in quanto compatibili; gli accordi sostitutivi di provvedimenti sono soggetti ai medesimi controlli previsti per questi ultimi; a fare data dal 30 giugno 2014 gli accordi di cui sopra sono sottoscritti con firma digitale … …;
  • dall'attuazione della presente disposizione non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato; all'attuazione della medesima si provvede nell'ambito delle risorse umane, strumentali e finanziarie previste dalla legislazione vigente;
  • si rinvia alla richiamata circolare 160067/2016 [Visualizza allegato Circ. MG_160067_2016] per la nozione di Pubbliche Amministrazioni ed Enti equiparati;
  • le convenzioni stipulate dai capi degli uffici giudiziari con le amministrazioni pubbliche devono essere preventivamente autorizzate, a pena d’inefficacia, dal Ministero della Giustizia e devono essere realizzate senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica (Legge di Stabilità 2016), anche a titolo di indennità, rimborso-spese, trattamenti previdenziali o assistenziali, ovvero altri “pesi” sotto il profilo della gestione del personale o della corretta erogazione di beni e servizi; entrambi costituiscono i presupposti di efficacia e di legittimità per la valida sottoscrizione delle convenzioni in esame [Visualizza allegato Circ. MG_160067_2016];
  • con la predetta circolare 160067/2016 [Visualizza allegato Circ. MG_160067_2016] è stato precisato che l’autorizzazione preventiva del Ministero della Giustizia non è necessaria per gli accordi-quadro con l’ANCI in materia di funzionamento dei locali degli Uffici Giudiziari, per le convenzioni in materia di Lavori di Pubblica Utilità e di tirocini formativi ex artt. 37 e 73 di cui alla seguente pagina [Visualizza » I Tirocini Formativi];
  • l’autorizzazione preventiva di cui sopra è, viceversa, richiesta a titolo di esempio per le convenzioni stipulate con le Scuole di Specializzazione delle Professioni Forensi e con le Università, per gli accordi aventi ad oggetto l’utilizzazione nelle cancellerie e nelle segreterie degli uffici giudiziari di personale messo a disposizione da altra pubblica amministrazione (direttamente o indirettamente) ed altre tipologie similari [Visualizza allegato Circ. MG_160067_2016];
  • per altri dettagli consulta la citata circolare [Visualizza allegato Circ. MG_160067_2016], la quale rinvia a futura circolare per la regolamentazione delle convenzioni stipulate con soggetti privati, non riconducibili alla sfera pubblicistica secondo gli indici rilevatori individuati dalla giurisprudenza di merito e di legittimità.

 

Tribunale di Reggio Calabria
www.tribunale.reggiocalabria.giustizia.it 

Via Sant'Anna II Tronco – Palazzo CE.DIR. / 89128 – Reggio Calabria (RC)
Tel. Centralino 0965.857.1

P.E.C.:
P.E.O.:     

prot.tribunale.reggiocalabria@giustiziacert.it
tribunale.reggiocalabria@giustizia.it

 

Referenti della Presidenza, per informazioni, appuntamenti e consegna diretta, c/o uffici al 3° piano / torre due dx – torre tre sx

Dir. Amm. Giuseppina ARTUSO 0965.857.7978
Funz. Giud. Francesca PRATTICÒ 0965.857.7980
Ass. Giud. Anna BATTAGLIA 0965.857.7984
Ass. Giud. Fabio F.sco PROCOPIO 0965.857.7987

 

Avvertenza: L’indicazione direzionale a DX oppure a SX si riferisce alla posizione frontale della persona rispetto il pannello di segnaletica, sito ad ogni piano delle torri due e tre del Palazzo Ce.Dir.

 

MAPPA DI ORIENTAMENTO DELL’UTENZA
DISLOCAZIONE DEGLI UFFICI, DELLE CANCELLERIE E DELLE AULE D’UDIENZA

PIANO TERZO VISUALIZZA IMMAGINE

Le Convenzioni in materia di Lavoro di Pubblica Utilità (area penale)
I Protocolli d’intesa in materia civile e penale
Adesione a Protocolli pluristituzionali
L’Osservatorio sulla Giustizia

Print Friendly and PDF